Mimmo Gangemi


Vai ai contenuti

------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il patto del giudice
Editore Garzanti Libri - 2013

  • Premio Giovanno Losardo "Il Cristo d'argento" 2013


La città è infuocata dalla rivolta. Per un giorno e una notte imperversano neri armati di bastoni, catene, spranghe di ferro.
Poi se ne riappropriano i padroni, loro con pistole, fucili, coltelli. Mohà, Lodit e Kwei si sono nascosti.
La vendetta li raggiunge ugualmente. L'unico testimone degli omicidi è Taiwo, che scappa lontano. Qualche mese dopo, in un container scaricato al porto, duecento chili di cocaina: i carabinieri montano la guardia, la droga scompare lo stesso, un funzionario della dogana fa una brutta fine.
Due indagini parallele affidate ad Alberto Lenzi, il "giudice meschino" magistrato indolente e indisciplinato e con un debole per le belle donne nato e cresciuto in quella terra dove crimine vuol dire 'ndrangheta e dove nulla è come sembra.
Giostrando sul filo del pericolo il suo rapporto diretto - di ingannevole complicità e amicizia - con un potente capobastone, Lenzi decifrerà i due misteri intrecciati, e farà la sua giustizia.

Recensioni del libro


------------------------------------------------------------------------------------------------------

La signora di Ellis Island
Einaudi Editore - 2011

  • Premio Leonida Repaci XVII edizione 2011 - Palmi
  • Premio dei Lettori XXIV edizione 2011/12 – Lucca
  • Premio Saverio Montalto 2012 V Edizione – Ardore Marina
  • Premio letterario Tropea 2012 VI edizione
  • Premio Gino Gullace 2013


  • Premio il TELAIO 2011 – Rombiolo (VV)
  • Premio “Un calabrese speciale” 2011 – Santena (TO)
  • Premio Associazione volontariato “Senza frontiere” – Cinquefrondi (RC)


Quando la bocca nera del piroscafo verso la Merica lo ingoia, Giuseppe non immagina che questa partenza cambierà non solo la sua vita, ma anche la vita di quelli che verranno.
Grazie alla signora di Ellis Island, la sconosciuta dal viso familiare che lo ha soccorso quando tutto sembrava perduto.
E che non smette di apparirgli in sogno con la veste azzurra e il suo bambino in braccio.
È il 1902 e molti italiani partono a cercare fortuna in America. Anche Giuseppe, ventun anni, figlio maggiore di una famiglia contadina dell'Aspromonte, lascia tutto quello che ha e attraversa l'oceano, con la promessa di tornare. Sbarcato a Ellis Island, non supera le visite di controllo e viene isolato in attesa di essere rispedito indietro. Ma gli appare una signora vestita d'azzurro e con un bimbo in braccio, che gli spalanca le porte dell'America.

Recensioni del libro

------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il giudice meschino
Einaudi Editore - 2009

  • Premio Selezione Bancarella 2010


  • Premio Epizephiry 2010
  • Premio Anassilaos Narrativa 2010
  • Premio Bronzi di Riace 2010


Un magistrato indolente costretto a diventare eroe suo malgrado.
Un vecchio padrino che parla come un oracolo e dal carcere orienta le indagini. Perchè quelli che sembrano omicidi di 'ndrangheta forse non lo sono. Forse hanno a che fare addirittura con le navi dei veleni e le scorie seppellite nella «spianata dell'infamia». L'anima feroce e abietta della 'ndrangheta per la prima volta racchiusa in un romanzo.


Recensioni del libro

------------------------------------------------------------------------------------------------------

Articoli di altri e interviste


>> Tutti gli altri articoli

Home | Biografia | Opere | Premi | Racconti brevi | I miei articoli | Articoli di altri | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu